venerdì 22 agosto 2008

report 03/diario di viaggio

Siori e Siore... Copenhagen!
Bellina nelle aree caratteristiche... per il resto una metropoli anni '90 (sporca e incasinata). Da vedere... beh, sicuramente il porto, i giardini Tivoli con mega Luna Park in pieno centro cittadino e il centro storico. E la metropolitana: quella sì che era ordinata e pulita.





















Mi sono categoricamente rifiutata di andare a vedere la sirenetta (e basta con sti luoghi comuni... e poi secondo me porta anche un po' sfiga!). In compenso mi sono imbattuta in questa agghiacciante opera d'arte (la luce é quel che é ma era ormai sera): se l'intento era invitarci a smettere di fumare... beh... non ci sono riusciti. In compenso, per la serie diseduchiamoli da piccoli, orde di bambini si arrampicavano sulla medesima a mo di cavallino a dondolo.




Sul mio cammino però si sono presentati infiniti angoli da "magic realm", che veramente tolgono il fiato.









guardate questa scultura nel salice che spettacolo!!!




e che dire del Dio armato e capace di una tenerezza così squisita? (fiore nella mano)



e la meraviglia di questa statua di Athena (Minerva)?




e poi artisti di strada, macchie di colore al vento (girandole), buffe e grasse gelataie che ti invitano ad assaggiare qualche golosità... eh anche qui di golosità ne hai finché ti scoppia la pancia (giuro che non ne ho presa neanche una!)
















poi per carità... qui per la maggiore andava lei...



ma io... ho quasi baciato questa... il mio totem vitale: l'espresso!!!



qui il caffé, che costa un BOTTO ed é quella schifezza che trovi dalla Svizzera in su (senza offesa). E hanno il coraggio di dirti: caffé normale... una brodaglia insapore e puzzolente? Uè, nani... questo non é caffé...! VOGLIO IL MIO ESPRESSO!!!
Sono andata in crisi d'astinenza, lo giuro. Poi pian piano mi devo essere disintossicata perché ora ne bevo solo uno al giorno.

e come sfruttano bene gli spazi!
un locale a ridosso di una chiesa... qui in Italia partirebbe immediatamente una crociata e pioverebbero bollature da eretici! invece io trovo così piacevole e pacificante questa oasi!




Dicevamo, città congestionata. No, di più! Il livello del traffico era (molto) peggio di quello milanese. Con una "salutare" aggravante: qui devi veramente stare attenta a dove cammini. Perché oltre agli automobilisti incazzosi... ci sono i ciclisti...! Tanti, tantissimi: si muovo in branco, coatti e compatti. Orde di mutanti su due ruote che non guardano in faccia a nessuno e procedono sempre e comunque dritti per la loro strada. Che a volte, benedetti figliUOLI... é anche la tua! Le famose piste ciclabili (che qui abbondano, beati loro) te le ritrovi ovunque e all'improvviso, senza accorgertene, hai involontariamente messo il piede oltre il marciapiede, sconfinando nel "loro territorio". Sei finita. Ti scampanellano e strombazzano, ti urlano (parole a caso, ma puoi immaginare il significato), ti fanno gestacci (universalmente comprensibili). Ma soprattutto ti falciano: perché loro hanno ragione. Loro NON RALLENTANO :)

Però, sono graziosi e caratteristici e ti fanno venire voglia di scrivere al sindaco della tua città per potenziare la rete di piste ciclabili. E magari importare un po' di queste chicche. Ah pensavate solo alle bici tradizionali? No no. Qui c'è inventiva e praticità. Carrellini a traino per trasportare, a spinta per metterci anche due o tre bambini, o il necessaire per le pulizie stradali, o il chiosco mobile di macedonia per i turisti accaldati. Non mancano i poster motivazionali... e gli slogan sulle bici :)

















Nella testa continuava a girarmi la canzone dei Queen - Bicycle Race - legata a divertentissimi ricordi... I want to ride my bicycle, I want to ride my bikeeee....!!!


;)


NOTA BENE cliccando sulle foto le vedete grandi (vero Marina? :) )

5 commenti:

unvololibero ha detto...

ue'....ma questo reportage è favoloso!!!!!!
Le foto arricchite delle tue parole...beh...mi hanno fatto entrare nell'atmosfera del viaggio......Magari la prossima volta mi faccio piccola piccola e mi ficco in una delle tue valige....! Unica nota stonata il tempo un pò avverso?!?!?!?! ti ho visto un felpa e sotto il cielo grigio..... baci

Cicoria53 ha detto...

Strega Merlina! E' che se le pubblicavi più grandi ce le godevamo di + tutte!!! E poi...dobbiamo imparare (plurale)il metodo "Fulvia" (quello con l'album "sfogliato")!
Bacetti bacetti

iDEA ha detto...

ma io l'ho già fatto con le foto della crocIIIIera


ma mi é stato detto che così sono piccole... e allora le ho messe cliccabili così si vedono


uffa

:P

Cinzia ha detto...

Ciao! Ho letto tutto il tuo reportage,fantastico!
Grazie per averci reso partecipi al tuo bel viaggio!
Baci
CInzia

Countrygal ha detto...

...first of all - diretto a Marina - se ci clicchi su le foto diventano enormi....

..bellissima Copenhagen...non ci sono mai stata ma adesso un pochino si'!

Danzegging und Kussen!
fulvia